23 Maggio, 2024
Atac, prorogato affidamento in house fino al 2021

Prorogato dal 4 dicembre 2019 fino al 3 dicembre 2021 l’affidamento in house ad Atac del servizio di trasporto pubblico locale. Confermata anche la rete di vendita e commercializzazione dei titoli di viaggio e l’attività di riscossione e controllo dei biglietti. È quanto prevede una delibera approvata dalla Giunta capitolina.

 
“La Giunta ha approvato la proroga del contratto di Atac sino al 2021 per consentire all’azienda di attuare il piano di risanamento in un arco temporaneo di quattro anni”, spiega l’assessora Linda Meleo (Città in Movimento). “Il piano industriale è in fase di stesura e si pone come obiettivo il miglioramento del servizio e il raggiungimento dell’equilibrio economico finanziario dell’azienda, da oggi fino al 2021. In questi quattro anni va avanti il progetto di rinnovamento del parco bus e del servizio. La procedura concordataria ha come fine il risanamento e la conservazione del patrimonio produttivo e s’inserisce perfettamente nella logica del piano di ristrutturazione pensato per l’azienda”.

 Nell’ambito della più complessiva azione di risanamento aziendale anche attraverso misure che mirino a recuperare risorse per gli investimenti, la Giunta capitolina ha approvato una memoria che dà mandato al Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica, in sinergia con il Dipartimento Mobilità e Trasporti, di consentire l’alienazione di complessi immobiliari di proprietà di Atac Spa, mantenendo l’attuale destinazione urbanistica e privilegiandone la vocazione a servizi pubblici urbani.

Vai alla barra degli strumenti