14 Aprile, 2024
A SAIS Autolinee il servizio temporaneo del tpl di Ragusa e Milazzo

Una piccola-grande rivoluzione per la città di Ragusa. Infatti, dopo quasi cinquant’anni il Comune ha messo a gara il servizio di trasporto pubblico locale, da sempre in mano ad AST.
«Con la fine del rapporto quasi cinquantennale con AST, Ragusa si prepara a cambiare il suo sistema di trasporto pubblico locale: un cambiamento che vogliamo trasformare in opportunità», ha dichiarato il sindaco della città.
Come avverrà il passaggio di consegne? Ci saranno due step: una gara europea per individuare il nuovo gestore del tpl e una “gara ponte”, ovvero una procedura per l’affidamento temporaneo. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata lunedì 18 marzo, termine oltre il quale il Comune procederà con affidamento diretto. Chiusa la fase di assegnazione della gara ponte, il nuovo vettore avrà 30 giorni per far partire il servizio.
I requisiti per partecipare al bando? Presto detti: geolocalizzazione dei mezzi per conoscerne in diretta posizione e orari, pagamenti tramite app,
uno sportello utile alla popolazione non digitalizzata, pensiline multimediali, tariffe per categorie di utenza, mezzi piccoli adatti alla conformazione del territorio.

Questi, spiega ancora il primo cittadino, sono solo alcuni esempi dei criteri minimi che chiediamo, necessari a portare il servizio sugli standard che Ragusa merita e che tante altre città già hanno.
“Ovviamente ci saranno novità sulle linee – aggiunge l’assessore alla Mobilità, Giovanni Gurrieri – che passeranno da 4 a 13». Notizia molto interessante per la cittadinanza.

Inoltre in attesa della gara a Milazzo dal 1° aprile Sais Autolinee subentra ad AST.
Dal prossimo primo aprile 2024 il servizio di trasporto pubblico urbano a Milazzo non sarà più svolto da AST, ma dalla Sais Autolinee Spa.
La giunta municipale ha approvato una delibera per procedere all’affidamento del servizio mediante stipula di un contratto ponte sino al 31 dicembre 2025, «nelle more dell’espletamento della gara a procedura apertura per l’affidamento in concessione novennale».
La Sais aveva già confermato nelle scorse settimane al Comune di Milazzo “la volontà di assumere il servizio presentando anche un piano volto al miglioramento dell’attuale servizio che prevede anche l’implementazione di servizi di infomobilità per gli utilizzatori”, in questa fase (sino al 31 dicembre 2025) assicurerà lo stesso monte chilometrico annuo (167 mila euro) percependo il relativo corrispettivo erogato dalla Regione siciliana (333 mila euro) e dal Comune di Milazzo (231 mila euro).

L’obiettivo è assicurare la continuità del servizio visto che AST, il cui contratto di servizio è scaduto a dicembre 2023, ha accettato di proseguire il proprio impegno sul territorio sino al 31 marzo 2024.
È stabilito che il bando di gara per la concessione per il lungo periodo dovrà essere pubblicato entro il 30 maggio del prossimo anno e che la concessione – e questa è una novità – dovrà prevedere anche la gestione dei servizi di mobilità integrati tpl e parcheggi.

(fonte: Autobusweb)

Vai alla barra degli strumenti