18 Maggio, 2024
A Bologna il primo deposito italiano di bus elettrici per il TPL con soluzioni di ricarica di Kempower

Kempower rafforza la sua presenza in Italia fornendo all’operatore di trasporto pubblico TPER (Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna) le sue soluzioni di ricarica in corrente continua per uno dei più grandi depositi di autobus d’Europa, con i suoi 500 mezzi. Il deposito è stato inaugurato in Via Ferrarese il 25 marzo scorso ed è il primo in Italia dotato di soluzioni di ricarica di Kempower.

Questo progetto rappresenta un traguardo fondamentale per la città di Bologna, inserita tra le 100 città che partecipano alla missione Horizon Europe, il cui obiettivo è raggiungere la neutralità climatica entro il 2030, ovvero 20 anni prima rispetto alla scadenza fissata dall’UE in materia di ambiente, energia e clima.

Il 75% dei cittadini europei risiede in città dei e a livello globale, nelle città si consuma più del 65% dell’energia mondiale e si produce oltre il 70% delle emissioni totali di CO2. La transizione verso un sistema di trasporto pubblico più sostenibile gioca un ruolo fondamentale non solo nel ridurre le emissioni, ma anche nell’offrire ai cittadini aria più pulita, trasporti più sicuri, meno traffico e inquinamento acustico.

In Italia, Bologna è leader nella transizione verso un trasporto pubblico a zero emissioni e l’apertura di questo nuovo impianto per la ricarica di autobus elettrici è fondamentale affinché la città possa raggiungere i suoi obiettivi di sostenibilità. In questo sito TPER ricaricherà contemporaneamente 20 autobus elettrici (di 12 e 18 metri di lunghezza) con cinque satelliti Kempower a uscita singola, che offrono fino a 130 kW di capacità di ricarica e 20 pantografi Kempower che offrono fino a 300 kW.

“In TPER il nostro motto è “un autobus vale un autobus”, ovvero tutti i nostri veicoli, compresi gli autobus elettrici, devono operare in modo efficiente sulle linee assegnate. Solo in questo modo possiamo garantire la nostra efficienza e quindi le operazioni a lungo termine”, spiega Monzali, Direttore Tecnico Infrastrutture di TPER. “Ero quindi alla ricerca di una soluzione di ricarica assolutamente affidabile per la nostra flotta elettrica, che ci permettesse di evitare il fermo dei nostri autobus elettrici a causa dell’impossibilità di ricarica. L’unità di potenza modulare di Kempower con gestione dinamica della potenza ci permette di garantire la ricarica anche in caso di guasto. I moduli di potenza non funzionanti possono inoltre essere isolati a distanza per la manutenzione, consentendo il funzionamento ininterrotto del resto dei moduli. Questo per noi è estremamente importante”, conclude Monzali.

Nel momento in cui TPER avesse la necessità di ingrandire ulteriormente la sua flotta di autobus elettrici, aumenterà ovviamente anche la domanda di capacità di ricarica presso il sito. Le soluzioni modulari e scalabili di Kempower consentiranno a TPER di aumentare facilmente la capacità di ricarica attuale del deposito. Inoltre, grazie ai caricatori di Kempower e alla loro affidabilità del 99%, TPER in via Ferrarese dispone delle soluzioni di ricarica più sicure e user friendly del mercato.

(fonte: FERPRESS)

Vai alla barra degli strumenti