29 Febbraio, 2024
Webinar – Condizioni minime di qualità dei servizi di trasporto locale su strada connotati da obbligo di servizio SERVIZIO PUBBLICO Consultazione Delibera 149/2023

Mercoledì 29 novembre 2023 si è tenuto un interessante webinar sulle “Condizioni minime di qualità dei servizi di trasporto locale su strada connotati da obbligo di servizio pubblico. Consultazione Delibera 149/2023” promosso da ANCI e dall’Autorità di Regolazione dei Trasporti ed organizzato con la collaborazione di federMobilità.

Il Presidente di federMobilità, Beppe RUZZICONI esprime ancora una volta l’importanza delle deliberazioni dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti per il sistema Paese, ringrazia l’ANCI per la sensibilità dimostrata nell’interpretare i bisogni degli EE.LL. e per aver coinvolto federMobilità nell’organizzazione del seminario proprio in qualità di Associazione degli Enti Affidanti, in grado quindi di offrire una propria interpretazione della realtà del trasporto pubblico in Italia attraverso l’esperienza maturata dai propri Associati.

Dopo l’apertura della dott.ssa Giada Maio a nome di ANCI sono emersi diversi ed articolati spunti nella presentazione a cura della dott.ssa Ivana Paniccia, Direttore dell’Ufficio Regolazione Economica dei Servizi di mobilità di ART (allegata), soffermatasi ampiamente sia sul Titolo I della deliberazione inerente i criteri generali della regolazione in materia di qualità del servizio pubblico di trasporto, sia sul Titolo II riferito a indicatori e livelli di servizio. La deliberazione è posta in consultazione dall’Autorità, alla quale ciascun portatore di interesse potrà rispondere entro il prossimo 13 dicembre, proponendo spunti e integrazioni al testo proposto, che potranno essere valutate e recepite dall’Autorità stessa tenuto conto della visione complessiva della regolazione in materia.

Al webinar hanno partecipato alcuni Soci di federMobilità fra cui Rosa Anna BARBERIO della Direzione Servizi e Trasporto collettivo di Romamobilità che ha posto l’accento sulla necessità che sia previsto un periodo “transitorio” per l’applicazione graduale del sistema complesso e innovativo delle CMQ ( condizioni minime di qualità), con particolare riferimento per le procedure di affidamento dei servizi in house in avanzato corso di definizione (per le quali ad esempio sia già avvenuta la pubblicazione della Relazione di Affidamento) in modo da non impattare negativamente sull’iter di approvazione.

A seguire Cesare PAONESSA, Direttore dell’Agenzia regionale piemontese, ha sottolineato come la delibera valorizzi la trasparenza sulla qualità del servizio, permettendo di confrontare le prestazioni delle imprese e stimolandole a migliorare, mentre Daniele COLOMBO, Direttore dell’Agenzia TPL Como-Lecco-Varese, ha ripreso il tema della qualità del servizio come elemento essenziale per la connotazione dei futuri obblighi di servizio pubblico, pur in uno scenario in rapida evoluzione sia sul lato della domanda, per la diminuzione della popolazione e l’aumento dell’età media, sia su quello dell’offerta per il sopravvenire di salti tecnologici dalle trazioni alternative alla guida senza conducente.

Infine Giulio GUERRINI, Coordinatore del Comitato di Direzione di federMobilità, ha sostenuto come l’ennesimo ottimo lavoro di ART costituisca una facilitazione per gli EE.LL. evidenziando contestualmente la necessità di avere un soggetto competente di regolazione a livello locale come indicato, anche, nel D.Lgs 201/2022. Regolazione locale che ha bisogno di essere rafforzata con maggiori risorse economiche ed incrementata negli addetti con figure professionali competenti, stante la scarsità del personale attualmente impiegato per meglio massimizzare gli obiettivi che il sistema Paese e i cittadini si aspettano vengano raggiunti nel prossimo futuro.

In conclusione, federMobilità auspica che la partecipazione alla consultazione promossa da ART da parte di tutti i portatori di interesse sia il più possibile articolata e consenta di definire una regolazione che contribuisca in modo decisivo a rappresentare quel “puzzle della conoscenza” necessario che consenta, a tutti gli attori coinvolti di prendere, nel rispetto del ruolo e delle competenze di ciascuno, le decisioni più corrette per generare valore pubblico e gradimento del servizio da parte dell’utenza.

La consultazione si concluderà il 13 dicembre 2023 .

 

ALLEGATI ALLA DELIBERA

1) Allegato A – Documento di consultazione

2) Allegato B – Modalità di partecipazione alla consultazione

ALTRI DOCUMENTI

1) Relazione illustrativa

2) Schema di AIR

 

Vai alla barra degli strumenti