18 Giugno, 2024
Roma: pubblicato il Rapporto sulla mobilità 2022 della Capitale

Il Rapporto sulla mobilità di Roma, giunto alla sua quarta edizione, è stato recentemente pubblicato da Roma Servizi per la Mobilità, società strumentale partecipata al 100% di Roma Capitale.

Anche questa rilevazione, che ha confermato le modalità di ricerca e analisi, ha scattato una “fotografia” sull’andamento della mobilità urbana della Capitale durante il 2021, anno del progressivo ritorno alla normalità post pandemia.

L’indagine ha evidenziato che nel 2021 c’è stata una significativa ripresa della mobilità rispetto all’anno precedente anche se ancora frenata dalla diffusione dello smart working e delle nuove consuetudini di spostamento acquisite dai cittadini/e nel corso delle limitazioni anti-COVID.

Il quadro che emerge è una diminuzione sugli spostamenti  (-1,6 milioni di movimenti), e una crescita degli spostamenti com mezzi di trasporto sostenibili: cresce l’offerta di sharing mobility, che vede aumentare disponibilità di biciclette (9.200) e monopattini (14.500), e cresce la domanda del servizio (+12%); cresce anche la modalità “a piedi” soprattutto per spostamenti infra- municipio (+22%).

La rete di Mobility Manager si fortifica con un ulteriore incremento del +30% fra le aziende e di un +11% nelle scuole, a supporto di scelte modali più “virtuose” fra i cittadini e le cittadine. Il TPL riprende lentamente la sua fetta di utilizzatori con un +25% di titoli Metrebus venduti e una offerta di servizio che cresce del +2% rispetto al 2020. Ma resta comunque decisamente sotto i dati di utilizzo del 2019 prepandemia.

L’auto privata resta ancora la scelta modale preponderante, il parco veicoli si rinnova e gli Euro 6 aumentano del +16%. La città vanta una rete ciclabile incrementata rispetto al 2016 del +23% e lavora alla chiusura del progetto per il GRAB (Grande Raccordo Anulare per Biciclette) oltre che alla manutenzione e al “rammaglio” della rete ciclabile esistente. Si conferma con decisione l’orientamento all’elettrico, con una offerta di 836 colonnine di ricarica sul territorio (+91% rispetto al 2020) e l’avvio della progettazione di 4 nuove linee tram finanziate con i fondi del PNRR. Infine, il turismo torna a Roma e la città, con i suoi 281 milioni di pernottamenti nel 2021, registra finalmente una crescita del +21% di presenze rispetto al 2020.

Sebbene i segnali di ripresa siano incoraggianti, il ritorno ad una mobilità veicolare più intensa nel 2021 riporta in primo piano i temi della sicurezza stradale: nel panorama nazionale Roma è al 1° posto nella graduatoria per il tasso di mortalità e al 5° posto per quello dei feriti, confermando l’esigenza di interventi per migliorare la sicurezza sulle strade di Roma.

Qui la versione integrale del rapporto

Vai alla barra degli strumenti