23 Maggio, 2024
Gare – Congruità dell’offerta

Si segnala una recente sentenza del Consiglio di Stato secondo cui nel giudizio di anomalia o di incongruità dell’offerta nelle gare pubbliche, non è possibile stabilire una soglia minima di utile al di sotto della quale l’offerta deve essere considerata anomala, poiché anche un utile apparentemente modesto può comportare un vantaggio significativo, sia per la prosecuzione in sé dell’attività lavorativa, sia per la qualificazione, la pubblicità, il curriculum derivanti per l’impresa dall’essere aggiudicataria e aver portato a termine un appalto pubblico.

sentenza Consiglio di Stato

Vai alla barra degli strumenti